Visualizzazioni totali

DROGA E FOLLIA

GUIDO BLUMIR - DROGA E FOLLIA
Documenti sui malati-cavia negli ospedali psichiatrici italiani
(Tattilo Editrice - 10 - Febbraio 1974 - 216pp.)


















Droga e Follia (Tattilo, 1974) è un'opera di controinformazione sui metodi inumani adottati dalla ricerca medico-scientifica ai danni di inconsapevoli pazienti psichiatrici, sottoposti a somministrazione forzata di LSD. L'autore è Guido Blumir, sociologo e ricercatore, uno dei più autorevoli esperti nel campo delle sostanze psicoattive e autore di alcuni best seller su questo argomento ("La Droga e il Sistema", "Eroina"); il libro ricostruisce ad analizza gli inutili e crudeli esperimenti su cavie umane minacciate di elettroshock, condotti presso l'ospedale psichiatrico di Collegno (Torino), denunciati dai ricercatori dell'Università di Trento e collaboratori di Stampa Alternativa Ennio Cisco e Pierluigi Cornacchia,  al convegno "Libertà e Droga", tenuto a Roma nel Giugno 1973. 

Sommario:
- Parte prima: Una bomba antipsichiatrica
- Parte seconda: Cronaca di un massacro
- Parte terza: Il problema storico
- Parte quarta: Altri massacri
- Parte quinta: Altri tipi di esperimenti con allucinogeni
- Bibliografia disponibile all'epoca degli esperimenti italiani
- ulteriori indicazioni

Formato 20,5x12,5 cm.

Elenco OPAC delle biblioteche con questo libro.

NEW YORK

MARIAROSA SCLAUZERO - NEW YORK
Guida per i non residenti alle sue meraviglie e alle sue perversioni 
(Arcana Editrice - Situazioni 39 - Maggio 1979 - 176pp.)


















Mariarosa Sclauzero, già nota per alcuni fortunati libri sulla macrobiotica (pubblicati come questo per Arcana Editrice), firma questa guida alle "meraviglie e perversioni" di New York, con indirizzi e tariffe di luoghi da visitare ("doveri del turista"), discoteche, librerie, cinema e teatri, ma anche case chiuse, cinema porno, club e locali gay.
La parte decisamente più interessante è una serie di interviste a nomi della New York "alternativa" (Tony Courtney Brown, direttrice di "High Times", Lenny Kaye) e celebrità come Andy Warhol e Bernardo Bertolucci. Il libro, diretto non al turista ortodosso - "quell'imbecille che munito di macchina fotografica perquisisce la città..." - quanto al viaggiatore in cerca di avventura.

Interviste a: Piero Longo, Andy Warhol, Leo Castelli, Franco Ciarlo, Lenny Kaye, Jerelle Kraus, Tony Courtney Brown, John Simon, Bernardo Bertolucci, Stefania Casini, Giovanni Bertolucci, Franco Rossellini, Enrico Tucci, Giorgio Chinaglia, Peppo Vanini, Francesco Scavullo, Richard Horn.

Con immagini in b/n.
Copertina Studio Lapis, Milano.

Formato 20x14 cm.

Elenco OPAC delle biblioteche con questo libro.

LIBRO BIANCO SUL POP IN ITALIA

(Anonimo) - LIBRO BIANCO SUL POP IN ITALIA
Cronaca di una colonizzazione musicale in un paese mediterraneo 
(Arcana Editrice - Situazioni 16 - Marzo 1976 - 176pp.)


















Libro Bianco sul Pop in Italia (Arcana, 1976) traccia una storia che l'anonimo autore (Giaime Pintor) definisce semiseria - "a metà fra la cronaca e la fantapolitica" - della musica giovanile del nostro paese, dai primi timidi tentativi di emulazione dei modelli del rock 'n' roll dei tardi '50 al festival di Licola (1975); oltre quindici anni di storia sociale vissuti attraverso l'ascolto dei dischi - dal beat al progressive, la stampa specializzata (Ciao 2001, Muzak, Gong etc.), i festival, la controcultura, le polemiche tra Re Nudo e Stampa Alternativa, gli scontri ai concerti per la musica gratis, l'industria discografica, David Zard e Gianni Sassi.
L'appendice finale scheda e stronca una cinquantina di nomi, da Acqua Fragile a Uno, con succinte discografie.

Sommario:
- Leggenda (Gli Autori)
- Introduzione
- Capitolo I - I prodromi: La tentata invasione degli anni '50
- Capitolo II - Gli inizi: Operazione Michelle
- Capitolo III - E' successo un sessantotto!
- Capitolo IV - I palasport nuovi templi dell'arte
- Capitolo V - Dalle borgate e dai quartieri rossi...
- Capitolo VI - Cronache del cambiamento
- Capitolo VII - La lunga estate del '75
- Appendice ("alcune schedine segnaletiche dei gruppi e cantanti italiani...")

"Il materiale fotografico ci è stato gentilmente concesso da Roberto Masotti, Milano".

Con immagini in b/n.

Formato 20x14 cm.

Elenco OPAC delle biblioteche con questo libro.

TECNICHE DI LIBERAZIONE

BHAGWAN SHREE RAJNEESH - TECNICHE DI LIBERAZIONE
Il corpo psichedelico al di là della follia: yoga sessualità meditazione...
(La Salamandra - I campi magnetici 4 - Luglio 1977 - 124pp.)


















Tecniche di Liberazione (La Salamandra, 1977) raccoglie discorsi di Bhagwan Shree Rajneesh (più noto in seguito come Osho) risalenti al periodo 1968-1973 su varie tecniche di meditazione. In questo libro, curato da Piero Verni, Bhagwan illustra i suoi insegnamenti, improntati al sincretismo tra filosofie orientali e terapie occidentali alla ricerca della liberazione interiore: tantra, tao, zen, sufi, gruppi di incontro, Reich e altro ancora.

Sommario:
- Introduzione (Swami Geet Goving aka Piero Verni)
- Yoga come happening spontaneo (con Ma Anand Prem, Bombay, 1970)
- Sessualità, la genesi dell'amore (conferenza a Bombay, 28 Agosto 1968)
- LSD, una scorciatoia per un falso samadhi (con Ma Anand Prem, 1970)
- Meditazione: una nuova dimensione (Yogabhakti, Thaker, Saraswati 1970)
- La scienza della meditazione dinamica (Rajneesh, Mont Abu, Luglio 1973)
- Glossario

Titoli dei testi originali e date di pubblicazione:
Yoga as Spontaneous Happening, 1971.
Sex: The Genesis of Love (da "From Sex to Superconsciousness"), 1971.
LSD: A Shortcut to False Samadhi, 1971.
Meditation: A New Dimension, 1970.
The Science of Active Meditation (tratto da "Sannyas", vol. 3, n. 2, 1974).

A cura di Swami Geet Govind (Piero Verni).
La foto di copertina è di Ma Prem Sampada.

Formato 20x10 cm.

Il libro è stato ristampato da Salamandra nel 1982 e riedito da News Services Corporation nel 2000.

PERCORSI DEL ROCK ITALIANO

GIANCARLO RICCIO - PERCORSI DEL ROCK ITALIANO
Foto di Lalla Golderer 
(Edizioni Il Formichiere - Musiche - 1980 - 160pp.)


















Percorsi del Rock Italiano (Il Formichiere, 1980) è una raccolta di interviste ai gruppi più noti della new wave italiana, curata da Giancarlo Riccio, giornalista all'epoca collaboratore del mensile "Musica 80" e più tardi di "Frigidaire". Questo rimane uno dei pochi documenti (eccetto materiali su riviste e fanzine) apparsi all'epoca sul fenomeno del rock italiano, che investì Bologna e Pordenone in maniera particolare; un documento prezioso con il racconto di prima mano di un grande fermento creativo senza più pretese ideologiche, di una generazione senza illusioni e consapevole dei meccanismi del business (la musica rock è "buona merce, cattiva merce").
 
Sommario: 
- Intervista a Freak Antoni (ex Skiantos)
- Jimmy Bellafronte: per parlare di demenza ci vuole gran pazienza
- Stupid Set
- Confusional Quartet
- Kaos
- Gaz Nevada
- Clito
- Kandeggina
- Non fidarti mai (di nessuno)
- N.O.I.A.
- Take Four Doses
- Elettricità
- Luti Chroma
- Café Caracas
- Wind Open
- Naif Orchestra
- Pordenone
- 451
- Johnson Righeira
- Sabotage
- Intervista a July Acta
- Art Fleury
- Lo sapevate che... (Aldo Castelpietra)
- To business or not to business? (Giacomo Mazzone)
- L'asse New York-Rimini (Alberto Dentice)
- Circolare, ma non troppo (Giandomenico Curi)
- Portfolio

Copertina: Artesintesi, Milano

Formato 22x12,5 cm.

L'AVANGUARDIA INAUDITA

KLEMENS GRUBER - L'AVANGUARDIA INAUDITA
Comunicazione e strategia nei movimenti degli anni Settanta 
(Costa & Nolan - Riscontri Saggistica -Giugno 1997 - 192pp.)


















"Radio Alice", il Collettivo A/Traverso e la rivoluzione della comunicazione "trasversale" sono i protagonisti del saggio L'Avanguardia Inaudita di Klemens Gruber (Costa & Nolan, 1997). L'autore, docente austriaco esperto di media, nel 1975 si trovò ad essere testimone della nascita di "Radio Alice"; Gruber traccia la storia dell'emittente bolognese che, mescolando dada, Majakovskij, Artaud e Mao (ma anche i Beatles, i Gong e il free jazz di Braxton), praticava la "guerriglia semiologica" e il sabotaggio della norma del linguaggio.
Il libro, uscito in lingua originale nel 1989, analizza gli elementi mutuati dalle avanguardie storiche del '900, il lavoro teorico svolto da A/Traverso che precedette la costituzione della radio e, con l'aiuto di alcune trascrizioni dalle trasmissioni, mette in luce i caratteri distintivi dell'ala creativa del movimento del '77 e degli "indiani metropolitani": ironia, parodia, falsificazione e detournement; la rivista satirica "Il Male", oggetto di uno dei capitoli finali, ne sarà l'erede negli anni immediatamente successivi.
Presentazione e postfazione sono curati da Maurizio Torrealta e Franco Berardi, protagonisti delle vicende di Alice e A/Traverso; a Berardi si deve la pubblicazione italiana nel ventennale del '77.

Sommario:
- Nota all'edizione italiana (Klemens Gruber, Vienna, Aprile 1997)
- Presentazione (Maurizio Torrealta)
- Il laboratorio
- Alla ricerca di una "poetica della trasformazione"
- Nel paese delle meraviglie dei media
- "Trasmettere è divertente"
- Chi parla?
- Un linguaggio sporco
- Parodia Falsificazione Simulazione
- Nuovi contenuti
- Postfazione. Leggermente ribelli... (Franco Berardi "Bifo")
- Bibliografia
- Elenco delle fonti 

Titolo originale: "Die Zerstreute Avantgarde" (Bohlau, 1989).
Traduzione: Elfi Reiter.

In copertina: Collettivo A/Traverso, Alice è il diavolo (manifesto pubblicitario)

Immagini in bianco e nero.

LIBERAMENTE

A cura di Simonetta Bitasi, Maria Vittoria Grassi, Anna Pasolini
LIBERAMENTE
Trentanni di RadioBase
(RadioBase - Giugno 2007 - 180pp.)

















Volume celebrativo per i 30 anni di Radio Base, emittente democratica mantovana, nata come cooperativa nel Giugno 1976 e tuttora attiva.
Liberamente ripercorre la storia di una radio libera impegnata in molti campi sin dalle sue prime trasmissioni; nel palinsesto l'informazione quotidiana, politica, musica, sport, scuola e cultura popolare.
Dal 1979 Radio Base è stata attiva anche nel campo dei concerti, con l'organizzazione di spettacoli di numerosi artisti italiani e stranieri (Neil Young, Joe Cocker, Sting, Nomadi e tanti altri).

Sommario
- Un viaggio lungo trent'anni (Anna Pasolini)
- ...E fu come un cazzotto alla vecchia radiolona (Massimo Cirri)
- Eravamo 3 amici (Maria Vittoria Grassi) 
- Avevamo un sogno (intervista a Roberto Storti)
- Controinformazione ante litteram... (intervista a Riccardo Govoni)
- Trent'anni suonati (intervista a Fabrizio Malvezzi)
- Sport (Alberto Fortunati, Fabrizio D'Agata, Giovanni Francesio)
- Testimonianze
- Cronografia
- Il primo palinsesto di radiobase (1976)
- Radiovagando
- Grazie a...

Impaginazione e grafica: Fabrizio Malvezzi.
Fotografie: Fabrizio Malvezzi, Luca Barbi, Archivio Radiobase.

Foto in bianco e nero.

Libro stampato in 1499 copie.

Formato 21,5x21 cm.

Elenco OPAC delle biblioteche con questo libro .

PRIMI BLUES

ALLEN GINSBERG - PRIMI BLUES
Rags, ballate e canti con l'armonium 1971-1975 
(Guanda - Quaderni della Fenice 35 -Maggio 1978 - 176pp.)


















Il poeta Allen Ginsberg (1926-1997) compose le ballate raccolte in Primi Blues (Guanda, 1978) tra il 1971 e il 1975. Queste composizioni nacquero in seguito ad una improvvisazione estemporanea tenuta a New York (1971); Bob Dylan in quell'occasione incoraggiò Ginsberg a comporre una serie di poesie "da cantare" (che il poeta solitamente eseguiva con l'aiuto dell'armonium) per un progetto discografico poi abortito. L'autore, alla ricerca di una comunicazione con un pubblico più vasto, impronta le poesie spesso autobiografiche di "Primi Blues" alla semplicità, mescolando numerosi riferimenti agli avvenimenti politici dell'epoca (il Vietnam, lo scandalo Watergate, la CIA), vita quotidiana e ricerca spirituale.

Sommario:
- La danza nuda di Allen Ginsberg (Carlo A. Corsi, Milano Aprile 1978) 
- Biografia (1964-1966, già in "Nuovi Argomenti")
- Bibliografia (1968, già in "Nuovi Argomenti")
- Spiegazione di "Primi Blues" (Allen Ginsberg, Naropa, Boulder, 30/6/75) 
- Primi Blues (1971-1975)
- Partiture di alcuni testi

Titolo originale: "First Blues" (Full Court press, New York, 1975).
A cura di Carlo A. Corsi.

Formato 20x12 cm. 

"Primi Blues" è stato ristampato da Guanda nel 1993 e nel 2006.
Altre edizioni italiane: Lato Side (1979), Tea (1999), Saggiatore (2011).

Elenco OPAC delle biblioteche con questo libro.

AVANTI UN'ALTRA

LILIANA C. PAGGIO - AVANTI UN'ALTRA
Donne e ginecologi a confronto
(La Salamandra - Il vaso di Pandora 5 - Settembre 1976 - 160pp.)


















Avanti un'Altra di Liliana Paggio (La Salamandra, 1976) è una inchiesta femminista che mette a confronto donne e ginecologi. Negando la medicina come scienza separata, il libro vuole rompere il silenzio sul disagio vissuto da tante donne di fronte all'ostetricia e alla ginecologia.
La ricerca, attraverso numerose interviste a pazienti, prende in esame il ruolo del medico, anticoncezionali e problemi sessuali, visite ospedaliere ed ambulatoriali.

Sommario:
- Introduzione
- 1. L'esperienza della visita ginecologica
- 2. La visita: dove
- 3. I medici ci illuminano sugli anticoncezionali
- 4. Come sono i ginecologi?
- 5. Dalla parte della paziente
- Conclusioni
- Appendice A - Interviste con un gruppo di donne sottoproletarie immigrate
- Appendice B - Schema della visita/intervista
- Appendice C - Tavole riassuntive del materiale raccolto durante le visite... 

"Questa ricerca è stata possibile grazie al finanziamento del consultorio di via Scalvini a Milano e ad alcune donne del consultorio stesso".

Formato 20x10 cm.

LA TEPPA ALL'ASSALTO DEL CIELO

G. FERRARI, L. ROMANO, C. SACCARO, P. SACONNET -
LA TEPPA ALL'ASSALTO DEL CIELO
I 72 giorni della Comune di Parigi  - 18 Marzo/28 Maggio 1871
(I Libri del No - Serie blu - Marzo 1978 - 90pp.)

















Le edizioni I Libri del No di Dario Paccino (1912-2005), parte della rete editoriale AR&A, pubblicano nel 1978 La Teppa all'Assalto del Cielo, una raccolta di cronache giorno per giorno sugli eventi della Comune di Parigi del 1871 tratte dalla stampa francese ed italiana, che descriveva le rivolte come manifestazioni di violenza insensata; gli autori operano una intelligente operazione accostando agli articoli d'epoca i resoconti dai quotidiani sul movimento del '77 per dimostrare come il potere usi lo stesso approccio nel tempo per screditare le rivolte.
Il libro è riccamente illustrato con disegni, foto, e proclami della Comune.

Sommario:
- "Una storia per la liberazione" (Dario Paccino - Roma, 18 Ottobre 1977)
- La teppa all'assalto del cielo
- "Una carneficina per la civiltà" (Kergentasev, "La Comune di Parigi", 1951)

Cronache 1871 da: 
"Journel Officiel", "Le National" di Parigi, "Le Gaulois", "Le Monde", "Le Bien Public", "La Liberté", "Journal du Siècle", "L'osservatore Romano", "L'Opinione" di Firenze, "Il Fanfulla" di Firenze, "La Capitale" di Roma, "La Libertà", dichiarazioni di Von Moltke e Thiers.
Giuseppe Mazzini "Il Comune e l'Assemble di Francia nel 1871" (1877), Bourgin "La Comune e la Guerra del 1870-1971" (1956), Paul Lidsky "Les Ecrivains Contre la Comune" (Maspero, 1970), Mancini "La Comune di Parigi" (1975).

Cronache 1977 da: 
"Corriere della Sera", "La Repubblica", "La Stampa", "L'Unità", "Il Manifesto", "L'Espresso", "Paese Sera", Il Giornale Nuovo", "Avanti", "Vita Sera", "Vie Nuove", "Tempo", "Lotta Continua",  documento degli Indiani Metropolitani all'assemblea nazionale del Movimento - Roma, 26-27/2/1977, dichiarazioni di Francesco Cossiga ministro degli Interni. 

Grafica: Piergiorgio Maoloni.
Illustrazioni e foto in bianco e nero.

Formato: 31x21,5 cm. 

Elenco OPAC delle biblioteche con questo libro.

PRAVDA

GUY PEELAERT & PASCAL THOMAS - PRAVDA 
La sbandata
(Dellavalle Editore - 1968 - 76pp.)

















  
Guy Peellaert (1934-2008) diede vita a Pravda, uno dei suoi capolavori pop, nel 1967 sulle pagine della rivista satirica francese "Hara-Kiri". Creata dopo l'esordio di "Jodelle", Pravda è un personaggio dalle sembianze ispirate alla cantante Françoise Hardy; sexy e disinibita, combatte l'oppresione di un mondo misogino e consumista. Pochi anni  più tardi Pellaert realizzerà la sua opera più famosa, "Rock Dreams" (1973), un tributo fantastico ai miti del rock.

Titolo originale: Pravda, la survireuse (Eric Losfeld Editions, 1968).

Allegato al libro, un foglio con cedola di ordinazione che pubblicizza quattro manifesti di Peelaert acquistabili presso l'editore Dellavalle.

Formato 29,5x23 cm.

PAUL McCARTNEY

PAUL McCARTNEY - a cura di Manuel Insolera
(Arcana Editrice - Situazioni 42 - Settembre 1978 - 176pp.)


















A meno di dieci anni dallo scioglimento dei Beatles e con in Wings in via di archiviazione, nel 1979 Manuel Insolera cura per Arcana una raccolta di testi (84 brani in lingua originale con traduzione a fronte) tratti dalla discografia solista di Paul McCartney, con la sola esclusione del suo primo album del 1970 per motivi editoriali. Ad introduzione del volume, un breve saggio che con estratti da interviste mette a fuoco pregi e difetti di McCartney, dai Beatles ai Wings.

Sommario:
- Introduzione (Manuel Insolera)
- Ram
- Wild Life
- Red Rose Speedway
- Band On The Run
- Venus And Mars
- Wings At The Speed Of Sound
- Wings Over America
- London Town
- Back To The Egg
- 45 giri

Con immagini in b/n.
Traduzione: Manuel Insolera.
Copertina Studio Lapis, Milano.

Formato 20x14 cm.

Elenco OPAC delle biblioteche con questo libro.

"Cani Sciolti" - recensione


















Recensione del romanzo Cani Sciolti di Renzo Paris, pubblicato da Guaraldi nel 1973, tratta da un numero del settimanale musicale "Ciao 2001" dello stesso anno.

FIORI DEL MAGGIO

FIORI DEL MAGGIO - a cura di Bruno Giorgini
La vita, la politica, la militanza, il lavoro, le speranze, e gli ideali...
(Savelli - Il pane e le rose 17 - Giugno 1978 - 160pp.)


















Bruno Giorgini, insegnante e negli anni '70 militante di Lotta Continua, già autore di Qualcun Altro (Alpha Beta, 1977), nel 1978 cura Fiori del Maggio per l'editore Savelli. Il libro è una raccolta di interviste a protagonisti delle lotte del Maggio '68 francese; le voci, per la quasi totalità, non sono quelle di militanti famosi ma di uomini e donne "anonimi" che hanno partecipato quotidianamente alle iniziative culturali e politiche di quella stagione e che, a distanza di un decennio, rileggono fatti, speranze e delusioni alla luce degli avvenimenti successivi.

Sommario:
- Introduzione (Bruno Giorgini)
- Fiori del Maggio (Milka, Gerard, "Candido", Alice, Alain, Jean, Jaan, Olga)
- Conclusioni
- Note

Copertina: Giuliano Vittori
Didegno: Pablo Echaurren

BUK E I BEAT

JEAN-FRANCOIS DUVAL - BUK E I BEAT
Con una intervista inedita a Charles Bukowski
(Archinto - Ottobre 1999 - 192pp.)


















Buk e i Beat, del giornalista Jean-François Duval, indaga sui contraddittorio rapporto tra il mondo degli scrittori della beat generation (Kerouac, Corso, Ginsberg, Burroughs, Ferlinghetti ed altri meno conosciuti) e Charles Bukowski, un autore spesso poco compreso anche nella sua America.
Il libro, il cui piatto forte è la trascrizione di un'interessante intervista casalinga registrata nel 1986, attraverso uno studio attento delle opere di Bukowski e del mondo dei beats (con affinità e distanze, amore-odio da parte di C.B.), offre uno sguardo approfondito ed inedito su un uomo di grande sensibilità, troppo spesso dipinto solo con le tinte forti degli eccessi.
Conclude l'opera un'appendice con dettagliatissime bibliografie e un "who's who" con note biografiche sugli scrittori beat, complete degli alias con cui compaiono nell'opera di Jack Kerouac.

Sommario:
- Prefazione
- Buk e i Beat
- Una serata da Buk (intervista inedita a Charles Bukowski)
- Bibliografia su Bukowski
- Bibliografia Beat
- Who's Who

Titolo originale: Buk et les Beats (Editions Michalon - Paris, 1998)
Traduzione: Guido Lagomarsino
Impaginazione e grafica: Stella Gnesutta
Fotografie dagli archivi di: Linda Lee Bukowski, Black Sparrow Press, Carolyn Cassady, Robert Crumb, Jean-François Duval, Ronin

Formato 21,5x15,5 cm.

IL MOVIMENTO STUDENTESCO

A cura di Luisa Cortese
IL MOVIMENTO STUDENTESCO
Storia e documenti 1968-1973
(Bompiani - Maggio 1973 - 192pp.)


















Raccolta di documenti del Movimento Studentesco, il gruppo extraparlamentare dell'Università Statale di Milano capeggiato da Mario Capanna e Salvatore "Turi" Toscano. Il libro traccia una storia delle lotte dal 1968 e propone una scelta di testi da numerose pubblicazioni prodotte dal Movimento Studentesco tra il 1970 e il 1973; i temi vanno dai rapporti con gli altri gruppi extraparlamentari - come Manifesto e Avanguardia Operaia - alla "fascistizzazione dello stato", P.C.I e scuola, Cile e Palestina, D.C., organizzazione sindacale.
Il volume è dedicato alla memoria di Roberto Franceschi, ucciso dalla polizia pochi mesi prima durante uno scontro alla Statale.

Sommario:
- Introduzione (Giulio Alfredo Maccacaro, Aprile 1973)
- Documenti del Movimento Studentesco
- Origini e sviluppo del Movimento Studentesco (Luisa Cortese)
- Cronologia del Movimento Studentesco milanese

Documenti da:
- "Proposte di tesi politiche" (25 Marzo 1970)
- "La situazione attuale e i compiti politici del M. S." (4/12/1970, Cuem)
- "Situazione attuale e i compiti politici del M. S." (II, Dicembre 1970, Cuem)
- "Movimento Studentesco" n. 1 (Marzo 1971, "Proposta di tesi")
- "Movimento Studentesco" n. 2 (Aprile 1971)
- "Movimento Studentesco" n. 3-4 (Maggio 1971)
- "Movimento Studentesco" n. 5 (Giugno 1971)
- "Movimento Studentesco" n. 6 (Set.-Ott. 1971, "Fronte unito...")
- "Movimento Studentesco" n. 7-8 (Novembre-Dicembre 1971)
- "Movimento Studentesco" n. 11 (Aprile 1972)
- "Movimento Studentesco" n. 13 (Maggio-Giugno 1972)
- "Movimento Studentesco" n. 16 (Nov. 1972, "Terrorismo antipopolare...")
- "Movimento Studentesco" n. 17 (Novembre 1972)
- "Movimento Studentesco" n. 20 (Marzo 1973, "Le critiche del PCI...")
- "M.S. milanese nei confronti del gruppo trotzkisa di A.O." (c.i.p. 30-11-71)
- "La lotta politica nella scuola - Collettivi di Facoltà del M.S." (c.i.p. 20/5/72)
- "Venticinque anni di dittatura democristiana" (Edizioni M. S., Maggio 1972)
- "L'Internazionale Comunista e il Fascismo", 2a ed. (Ed. M.S., Luglio 1972)
- "Proposta di piattaforma per lo sviluppo delle lotte..." (c.i.p., Set. 1972)
- "Bollettino del M. S. della Facoltà di Medicina" (Febbraio 1973)

Formato 21,5x13 cm.

STOCKHAUSEN AL SERVIZIO DELL'IMPERIALISMO

CORNELIUS CARDEW -
STOCKHAUSEN AL SERVIZIO DELL'IMPERIALISMO
(Edizioni di Cultura Popolare - Febbraio 1976 - 120pp.)

















Stockhausen al Servizio dell'Imperialismo del compositore inglese Cornelius Cardew (1936-1981) è un saggio del 1974 sul ruolo del musicista e delle avanguardie nella società. L'opera, profondamente influenzata dallo studio del marxismo che l'autore aveva intrapreso da alcuni anni, opera una impietosa critica su John Cage e Karlheinz Stockhausen, accusati di essere degli "idealisti borghesi", e sulle proprie composizioni degli anni '60 (tra queste anche "Treatise", considerata dalla critica l'opera più importante di Cardew).
L'edizione italiana fu curata e pubblicata nel 1976 dalle Edizioni di Cultura Popolare, facenti capo al Movimento Lavoratori per il Socialismo (MLS) dell'Università Statale di Milano.

Sommario:
- Prefazione all'edizione italiana (Cornelius Cardew - Ottobre 1975)
- Nota dei curatori (Sandro Melchiorre e Umberto Gioia - 15-11-1975)
- Introduzione (Cornelius Cardew - 14-6-1974)
- Capitolo 1: Una storia della Scratch Orchestra (1969-1972) (Rod Eley)
- Capitolo 2: La critica a Cage e Stockhausen (con un testo di John Tillbury)
- Capitolo 3: Un concerto critico
- Capitolo 4: Autocritica: il ripudio dei lavori del primo periodo
- Note
- Catalogo delle opere di Cornelius Cardew

Titolo originale: Stockhausen Serves Imperialism (Latimer, 1974).
Traduzione dall'inglese: Giovanni Mantegazza e Umberto Mosca.
Hanno collaborato: Gianni Barbacetto, Rita Freni, M. Luisa Villa.

Formato 21x15 cm.

Il testo integrale in inglese si trova sul blog Guaciara.

ADORO LA SCUOLA

TOTI BURATTI  & FRANCA MARENZANA - ADORO LA SCUOLA
(Bertani - Evidenze 55 - Maggio 1984 - 144pp.)

















Toti Buratti, già autrice di "Compagni di Scuola" per Ottaviano (1975), e Franca Marenzana firmano le 120 vignette satiriche raccolte nel volume Adoro la Scuola. Le autrici, entrambe insegnanti, prendono di mira contraddizioni e problemi di un mondo scolastico che, tra burocrazia, pigrizia e mille altri difetti, raramente è all'altezza dei compiti che si propone.

Sommario:
- Bestiario (nota introduttiva di Luciano Caniato)
- Adoro la scuola

Progetto di copertina: Aldo Bonomi e Saturnino.

Formato 21x15,5 cm.

SUBMARINE

A cura del coordinamento nazionale giovani dell'ARCI
SUBMARINE
Guida alle aggregazioni giovanili in Italia e in Europa
(Feltrinelli - Guide e manuali - Giugno 1982 - 194pp.)


















Il 2 Agosto 1981 ARCI e Comune di Bologna, in occasione del primo anniversario della strage alla stazione, curano un Meeting di quattro giorni dalla massiccia partecipazione internazionale con concerti e convegni, in cui si confrontano centinaia di associazioni, cooperative, centri sociali, circoli culturali. Submarine, frutto del progetto informatico "Open", nato in occasione del meeting, è una guida-indirizzario che documenta il variegato panorama delle associazioni giovanili (circa 900) agli inizi del decennio '80.

Sommario:
- Ringraziamenti
- Note per la consultazione (ARCI)
- Presentazione (Renato Zangheri)
- Introduzione (Luca Mortara)
- Circoli associativi giovanili
- Cooperative culturali, di produzione e di servizio
- Altre cooperative
- Emittenti democratiche
- Produzione culturale: la musica
- Produzione culturale: il teatro, l'animazione, la danza
- Produzione culturale: il cinema, gli audiovisivi, le arti grafiche...
- Impegno ecologico e ambientale
- Circoli di promozione culturale
- Associazioni volontarie
- Gruppi di liberazione omosessuale
- Riviste ed esperienze editoriali
- Associazioni di promozione di attività turistiche
- Postfazione (Mario Spinella)

Copertina: Gianni Sassi/Intrapresa.
Fotografie: dalla rivista "Frigidaire"; Marilaide Ghigliano.

Formato 19,5x12,5 cm.

L'INSINUAZIONE

ANONIMO - L'INSINUAZIONE
(Bertani - Libreria Bertani 4 - Febbraio 1984 - 216pp.)

















L'Insinuazione (Bertani, 1984) continua l'anonima storia fantapolitica iniziata da L'Intuizione, pubblicato poco più di un anno prima dalla stessa casa editrice. In questa "seconda puntata" i fatti narrati cominciano il 22 Dicembre 1981 (subito dopo la morte del professor Giangi Peltrinelli) e hanno fine nella tarda Estate del 1983.

"Io so un mistero
e nol dovria sapere,
e al sol pensiero
il cor mi si spaura;
sapere e non ridire
è cosa dura,
pur se il tacere
mi salva dal morire".

Disegno di copertina: Gek Tessaro.

Formato 20x16 cm.

ROMANZI NATURALI

GIORGIO CESARANO - ROMANZI NATURALI 
(Guanda - Quaderni della Fenice 71 - Agosto 1980 - 128pp.)


















Romanzi Naturali, raccolta postuma del poeta Giorgio Cesarano, fu pubblicata nel 1980 dall'editore Guanda nella collana "Quaderni della Fenice", curata da Giovanni Raboni. Il volume contiene alcuni testi poetici (o, nella definizione di Cesarano, un "romanzo in versi") già apparsi in riviste, l'inedito "Ghigo vuole fare un film", e "Pastorale", qui presentato per la prima volta in forma integrale. Le composioni di Romanzi Naturali restano gli ultimi scritti poetici di Cesarano prima di dedicarsi esclusivamente alla "critica radicale" nei suoi ultimi anni di vita. 

Sommario:
- Avvertenza (Giovanni Raboni)
I
- I Centauri (1964-1966, già in "Nuovi Argomenti")
- Il sicario, l'entomologo (1968, già in "Nuovi Argomenti")
- Ghigo vuole fare un film (1968-1969)
II 
- II: Pastorale (1964-1965)
Appendice (Giugno-Ottobre 1974)

BIBLIOGRAFIA DELLA CRITICA DANNUNZIANA

ANNA BALDAZZI - BIBLIOGRAFIA DELLA CRITICA DANNUNZIANA
Nei periodici italiani dal 1880 al 1938
(Cooperativa Scrittori - Archivio italiano - Marzo 1977 - 280pp.)


















Elenco bibliografico di tutti gli articoli su Gabriele D'Annunzio apparsi sulle riviste italiane dal 1880 al 1938, curato dalla ricercatrice Anna Baldazzi, coautrice nello stesso anno (sempre per Cooperativa Scrittori) di una bibliografia del futurismo.

Sommario:
- Introduzione
- Bibliografia
- Indice degli autori

"La stampa di questo volume è interamente dovuta al contributo del C N R".

625

a cura del Centro di Iniziativa Luca Rossi
625 - LIBRO BIANCO SULLA LEGGE REALE
Materiali sulle politiche di repressione e controllo sociale
(Casa Editrice Editoriale Cento Fiori S.n.c. - Febbraio 1990 - 448pp.)


















Dossier curato dal Centro di Iniziativa Luca Rossi sui 625 casi di morte o ferimento da "legge Reale" dal 1975 al 1989, le vittime degli eccessi repressivi di una legislazione di una "emergenza" mai terminata, con particolare attenzione ai casi Greco ("Pedro", ucciso nel 1985) e Freguggia-Zengo (feriti nel 1977 mentre transitavano nei pressi del carcere di Novara); un capitolo è dedicato agli episodi di "ordine pubblico" dal 1945.
Tra i saggi, Amedeo Santosuosso analizza i rapporti tra libertà e poteri di polizia; Sandro Bernasconi esamina la crisi produttiva degli anni '70 e i conflitti sociali del periodo, individuando nella lotta al terrorismo un pretesto per eliminare in blocco l'opposizione sociale; Tiziana Maiolo ripercorre alcuni episodi di eccidio da "legge Reale", alcuni famosi come quello di Giorgiana Masi, altri meno noti.
Il libro è introdotto da un provocatorio "collage" di citazioni su potere, Stato e rivolta che mette insieme Marx e "Colpo Grosso", Shakespeare e Puzz, Vaneigem, Foucault, Cesarano, Meo Cataldo Dino e tanti altri.

Sommario:
- Collage introduttivo (a cura del Centro di Iniziativa Luca Rossi)
- La "democrazia reale" (Cesare Bermani)
- Cronistoria degli eccidi delle forze dell'ordine in Italia (Cesare Bermani)
- La crisi degli anni '70. Movimenti e attacco alle rigidità (Sandro Bernasconi)
- Le parole e la forza (Amedeo Santosuosso)
- Ricerca sui casi di uccisioni e ferimento da legge reale (Centro Luca Rossi)
- Una lettera (Franco Fortini, Milano, 3 Febbraio 1989) 
- Una lettera (Ernesto Balducci, Badia Fiesolana, 28 Luglio 1989)
- L'eccezione e la regola. La morte di Stato (Gilberto Vitale)
- Punizione, marginalità, controllo (Massimo Croci)
- Le leggi eccezionali e la polizia (Lelio Basso, Senato, 15 Maggio 1975)
- Intervista all'avv. Agostino Viviani (Centro Iniziativa L. Rossi, Giugno 1989)
- L' "emergenza" funzione dell'ordinario (Giuliano Spazzali)
- Pedro (controinchiesta omicidio Pedro, Radio Sherwood 28 Febbraio 1989)
- Non vi fu pericolo di vita (Cesare Bermani, "I Giorni Cantati" 0, Set. 1986)
- Quando è nessuno a morire (Tiziana Maiolo)
- Poesia per una realtà sognata (Angela Valcavi)
- Ordine pubblico (Umberto Gay, Luglio 1989)
- La città punitiva (Sandro Bernasconi)
- Inserto pubblicitari

In copertina e sul retro: fotomontaggio di Angela Valcavi.

Foto e illustrazioni in bianco e nero.

RE NUDO

ALESSANDRO BERTANTE - RE NUDO
Underground e rivoluzione nelle pagine di una rivista
(NDA - Contrasti 3 - Maggio 2005 - 176pp.)


















Il saggio di Alessandro Bertante ripercorre la storia di Re Nudo, la più famosa rivista di controcultura italiana, dalla nascita nel 1970 al 1976, anno dell'ultima e sfortunata "Festa del Proletariato Giovanile" di Parco Lambro. Il libro mette a fuoco successi e nodi irrisolti della rivista diretta da Andrea Valcarenghi, che sin dall'inizio si adoperò per unire l'anima hippie e controculturale a quella più squisitamente politica e militante del "movimento", con alterne fortune.
Riproponendo stralci da editoriali ed articoli della rivista, le posizioni politiche di Re Nudo sono analizzate in rapporto agli sviluppi di quegli anni, che videro dapprima la crisi e la fine dei gruppi extraparlamentari, la nascita di Autonomia, di innumerevoli "Circoli del proletariato giovanile" ed infine il movimento del' 77, il ritorno al privato e la diffusione massiccia dell'eroina.
A chiosare l'opera una breve postfazione di Angelo Quattrocchi. 

Sommario:
- Introduzione
- I primi due numeri di Re Nudo nel clima sociale milanese alla fine del 1970
- Sviluppo politico del giornale e scissione interna / copertine / altre riviste
- Re Nudo e la proliferazione delle testate underground
- Circoli del proletariato giovanile, Parco Lambro '76, Autonomia Operaia
- Postfazione (Angelo Quattrocchi)
- Bibliografia essenziale

Copertina: elaborazione grafica di Milena Pari.
Redazione: NDA Press.

Formato 21x14 cm.

Il libro è ordinabile online dal sito NDA.

DARIO FO PARLA DI DARIO FO

DARIO FO PARLA DI DARIO FO
Intervista e saggio introduttivo di Erminia Artese
(Edizioni Lerici - Aprile 1977 - 178pp.)


















Questo libro intervista, curato da Erminia Artese per l'editore Lerici, ripercorre la carriera di Dario Fo, offrendo un autoritratto dell'attore-drammaturgo, con la sua concezione del teatro, l'arte del comico, la passione politica e i difficili rapporti tra teatro e potere.

Sommario:
- Prefazione (Elio Pagliarani)
- Introduzione (Erminia Artese)
- Dario Fo Parla di Dario Fo
- Appendice bibliografica

Grafica: L. Martinis.

"COLLAGE PER DELLA SCULTURA"

GIORGIO TAROCCO - "COLLAGE PER DELLA SCULTURA" 
(Il Ludro - Gruppo Megagalattico Arti Visive - 1979 - 64pp.)


















Il Ludro (Gruppo Megalattico Arti Visive) fu attivo a Verona tra la fine degli anni '70 e i primi anni '80. Tra i partecipanti, gli artisti Giorgio Tarocco, Francesco Avesani, Luciano Tarasco, Sergio Zandonella. Il gruppo, connotato da un forte senso dell'ironia (mise in mostra le proprie opere nei bagni di numerosi bar del centro veronese), gestiva una galleria e pubblicava "Il Megagalattico", supplemento di Stampa Alternativa a cui collaborò anche Milo Manara.
"Collage per della Scultura" è un catalogo che raccoglie poesie di Giorgio Tarocco composte tra Ottobre e Dicembre 1978, accompagnate da opere visive di Avesani e Tarasco.

Disegni di Francesco Avesani e Luciano Tarasco.
Prefazione di Sergio Zandonella.

Formato 21x15,5 cm. 

Libro non trovato nel sistema OPAC delle biblioteche italiane.

MORIRE DI CLASSE

a cura di Franco Basaglia e Franca Basaglia Ongaro
MORIRE DI CLASSE 
La condizione manicomiale fotografata da Cerati e Berengo Gardin
(Einaudi - Maggio 1969 - 88pp.)













Morire di Classe (Einaudi 1969), pubblicazione fondamentale sul mondo dell'istituzione psichiatrica, nacque da un progetto della fotografa Carla Cerati che coinvolse il collega Gianni Berengo Gardin e Franco Basaglia, psichiatra impegnato nel movimento di riforma dei manicomi. Il libro, documentando per la prima volta dall'interno le condizioni inumane in cui i malati erano costretti a vivere, diede un notevole contributo alle lotte antipsichiatriche.

Nel 2008 le foto per questo libro furono esposte in una mostra al circolo milanese La Scighera. L'anno seguente Morire di Classe è stato ristampato in forma anastatica da Duemilauno Agenzia Sociale.

Foto in bianco e nero di Carla Cerati e Gianni Berengo Gardin.

Formato 24x18 cm. 

Elenco OPAC delle biblioteche con questo libro .

SCUOLA ALLA MAGLIANA

A cura del Collettivo Studentesco della Magliana
SCUOLA ALLA MAGLIANA
Ragazzi e ragazze delle medie si organizzano in collettivo e lottano...
(C.D.P.- Centro Cultura Proletaria Magliana - Novembre 1977 - 80pp.)

















  
Scuola alla Magliana documenta un interessante esperimento di autogestione scolastica che vide protagonisti un centinaio di studenti della scuola media del quartiere popolare romano della Magliana; nato in risposta alle speculazioni e al degrado ambientale, l'esperienza del collettivo coinvolse un migliaio di studenti, insegnanti progressisti e abitanti del quartiere che parteciparono alle iniziative: manifestazioni, dibattiti, la realizzazione di una dettagliata inchiesta sul quartiere e l'occupazione di un deposito edificato su un terreno destinato ad ospitare una scuola. Il libro è pubblicato in coedizione con la Cooperativa Centro di Documentazione di Pistoia, sempre attenta alle esperienze scolastiche alternative.

Foto e illustrazioni in bianco e nero.

Fotografie: Alfio Di Bella.
Disegni: Lido Contemori.
Grafica: Paolo Della Bella.

Formato 27x21,5 cm.

SPECIALE ASINARA


SPECIALE ASINARA - La Settimana Rossa
(Edizioni di "Anarchismo" - Nuovi contributi 11 - Ottobre 1978 - 64pp.)

















Raccolta di testi elaborati dai prigionieri politici del carcere speciale dell'Asinara in occasione delle rivolte dell'Agosto e Settembre 1978. Le Edizioni di Anarchismo, pur dissentendo dalle posizioni politiche, pubblicarono La Settimana Rossa come contributo al dibattito sulle lotte.

Formato 21x15,5 cm.

PRENATAL YOGA

JEANNINE O'BRIEN MEDVIN - PRENATAL YOGA 
E altre tecniche di preparazione al parto 
(Savelli - Illustrati 031 - Dicembre 1978 - 72pp.)

















  
Prenatal Yoga è un manuale di preparazione al parto naturale, che suggerisce l'uso di tecniche di rilassamento come aiuto nella vita quotidiana e nel periodo della gestazione. Il libro prende in esame i vari tipi di parto (naturali e non) e spiega gli esercizi con il supporto di numerose fotografie che illustrano le posizioni.
L'edizione italiana è curata dal Gruppo sul parto di Roma, che tradusse nello stesso anno anche Riprendiamoci il Parto! di Raven Lang, un libro che si inserisce nello stessa ricerca di un rapporto più consapevole e naturale con il corpo.

Sommario:
- Introduzione all'edizione italiana (V. Barchiesi, S. Pisa, P. Regazzoni)
- Prima di iniziare
- Incontro
- Per te, dolce madre
- Passiamo alla pratica
- La venuta alla luce
- Dalla nostra famiglia alla vostra

Foto e illustrazioni in bianco e nero.

Titolo originale: Prenatal Yoga & Natural Birth (Freestone, USA, 1974).
Fotografie diG. Frauzen e Michael Medvin.
Traduzione e cura di Silvana Pisa, Patrizia Regazzoni, Valeria Barchiesi, del collettivo sul parto di Roma.
Copertina: "Davif".

Formato 30x21 cm.